x

Donatello Pisanello | musicista poli-strumentista e ricercatore

Blog

Donatello Pisanello

Donatello Pisanello

Musicista poli-strumentista, ricercatore di tradizione popolare salentina e compositore di colonne sonore. Chitarrista e mandolista.

Doi lampi

Donatello Pisanello e Lamberto Probo, fondatori di Officina ZOE'.

Officina Zoè

L'Officina ZOE´ nasce nei primi anni novanta da una feconda idea di Lamberto Probo, Donatello Pisanello e Cinzia Marzo e diviene subito forza motrice ed autentico fermento del movimento di riscoperta della Pizzica-Pizzica, la piu' antica e travolgente forma di ritmo e danza popolare del Salento.

Doi te mazze

Il Salento, la Pizzica, la Taranta, il Tarantismo

sono gli ingredienti della nostra musica. I classici della tradizione musicale salentina rivisti da due componenti di Officina ZOE', Donatello Pisanello fondatore, insieme a Cinzia Marzo e Lamberto Probo, di quello che è il più entusiasmante gruppo della più viva tradizione salentina, e Giorgio Doveri, già coi Niuri te Sule e ormai parte integrante dell'Officina.

Cordetese

Un itinerario sonoro solo per "cordofili", naturali e artificiali.

Nefrhotel

Kamal è un ragazzino nepalese, orfano, naufrago nella miseria, eppure appartenente all’alta casta dei Newari, la casta egemone a Kathmandu, culla floreale dell’omertà. E’ innamorato di Shiva, il cui nome egli pronuncia per allontanare la paura mentre si sciacqua nelle pozzanghere o durante le meditazioni del nonno sciamano.

Dondestan

L'incontro di Donatello Pisanello, organettista di tradizione e compositore di colonne sonore, con Angelo Urso, fecondo contrabbassista, nasce dall'esigenza di esprimere un connubio tanto intimo quanto eterogeneo tra due strumenti quali l'organetto e il contrabbasso, tra la tradizione orale nativa e la musica colta, la composizione e l'improvvisazione, il sentimento e la ragione.

Don Loopis

Live looping improvisations: "I don't know what will happen"

Sospiri e battiti

Ci sono strumenti che non hanno un timbro, ma una voce. Quando ne incontri uno e lo ascolti, dimentichi il confine tra strumento e strumentista. Quello che ti resta è il racconto, vivo e pulsante, di una storia.